La Villa dei Papiri

Nessuna villa romana come quella dei Papiri ha tramandato così tanti e significativi materiali: oltre 1800 rotoli, scritti quasi tutti in greco, tavolette cerate con note musicali, una novantina tra sculture, pavimenti e affreschi.La villa fu sepolta sotto il fango dell’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.. Nel 1760, durante gli scavi borbonici, venne redatta una planimetria con l’indicazione dei pozzi e … Continua a leggere

Pavlopetri, la più antica città sommersa

Ad una cinquantina di metri dalle coste della Laconia, estremità meridionale del Peloponneso, nelle profondità del mare, è custodito un segreto che va rivelandosi piano piano: la più antica città sommersa che si conosca, Pavlopetri.Una squadra di archeologi inglesi, guidati da Jon Henderson, professore associato presso il Dipartimento di Archeologia dell’Università di Nottingham, ha ripercorso i passi dell’oceanografo britannico Nicholas … Continua a leggere

Ritrovata la sepoltura di Filippo a Hierapolis

Un’antica tradizione vuole che la sepoltura dell’apostolo Filippo si trovasse nella città turca di Hierapolis, dove il santo fu martirizzato nell’80 d.C., solo oggi, però, una spedizione di archeologi italiani dell’Università del Salento-Lecce è riuscita a individuare con certezza la tomba di Filippo sotto i resti di un santuario bizantino del V secolo, costruito per la venerazione del santo.Hierapolis si … Continua a leggere

La Tomba del Piccolo Principe di Abu Tbeirah

Un ritrovamento veramente importante, quello fatto da alcuni archeologi italiani nel sito di Abu Tbeirah, a venti chilometri dalla città caldea di Ur, il cuore di una regione culla della civiltà sumerica del III millennio a.C.. A sud-ovest di Nasiriyah, nell’Iraq meridionale, i ricercatori della Sapienza hanno riportato alla luce quella che è stata immediatamente chiamata la “Tomba del Piccolo … Continua a leggere

La prima Dea Madre indiana

E’ stata trovata in India la prima immagine, in assoluto, attribuibile ad una Dea Madre. La figura è stata scolpita in un blocco di arenaria ed è stata ritrovata nei pressi della Sri Chalukya Kumara Swamy Bheemeswara, un tempio indiano.Durante l’esplorazione del tempio, il vice soprintendente archeologico indiano ha scoperto l’immagine della dea madre seduta, collocata in un angolo remoto … Continua a leggere

Echi del passato a Panama

Una scoperta eccezionale è stata fatta nel sito archeologico di Sitio Conte, a Panama. Il sito aveva, fino ad ora, restituito i resti della cultura dei “Capi d’Oro”, risalente ad un periodo compreso tra il 250 e il 1500 d.C., quando gli Spagnoli conquistarono la maggior parte delle terre in questa zona.I manufatti che sono stati ritrovati poco tempo fa, … Continua a leggere

La maschera della Piramide del Sole

Gli archeologi messicani hanno ritrovato, all’interno della cosiddetta Piramide del Sole di Teotihuacan, una serie di depositi votivi. Sono partiti da un tunnel di 116 metri, scavato nel 1930 dall’archeologo Eduardo Noguera ed hanno scavato 59 trincee e creato altre tre gallerie che hanno permesso loro di verificare l’esistenza di depositivi votivi e di sepolture a livello della roccia naturale.Gli … Continua a leggere

Il primo caso di cancro alla prostata…

Alcuni ricercatori hanno annunciato di aver scoperto tracce di cancro alla prostata in una mummia egiziana di 2.200 anni fa. La professoressa Salima Ikram, dell’Università americana de Il Cairo, ha spiegato l’eccezionalità della scoperta: confermerebbe, infatti, che il cancro dipende da fattori genetici e non ambientali.La professoressa Ikram fa parte di un gruppo di studiosi che hanno studiato per due … Continua a leggere

Una maledizione di 1.700 anni fa…

Il professor Alexander Hollmann, dell’Università di Washington, ha tradotto un’antica maledizione risalente a 1.700 anni fa, incisa su entrambi i lati di una tavoletta di piombo. La maledizione era diretta contro un fruttivendolo della città di Antiochia ed era scritta in greco.Nel testo si chiedeva a Iao – forma greca per Yahweh, il Dio dell’Antico Testamento – di perseguitare il … Continua a leggere

Antichi astrologi in Croazia

Gli archeologi croati hanno terminato la ricostruzione della più antica tavola astrologica mai ritrovata in Europa, rinvenuta un decennio fa in una grotta croata. La tavola, purtroppo, è frammentaria e risalirebbe ad oltre 2000 anni fa. E’ composta da circa 30 pezzi d’avorio e incisa con i segni zodiacali. Fu scoperta nel 1999, ma al tempo del suo rinvenimento nessuno … Continua a leggere